Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)
h2o drink service

L'importanza dell'acqua nello sport

Per comprendere l’importanza dell’acqua nello sport partiamo da un dato sulla disidratazione. È stato dimostrato che basta l’1% di disidratazione per determinare un calo del rendimento. Se la perdita d’acqua raggiunge il 4% del peso, il calo della capacità massimale di sforzo arriva circa al 40%. Bere acqua quando si fa attività fisica permette di riequilibrare il bilancio idrico e di assumere i sali minerali indispensabili per migliorare il rendimento.

 

Gli squilibri idro-elettrolitici sono più frequenti nei soggetti meno allenati. Negli atleti più preparati, grazie a una migliore attitudine allo sforzo, subentrano invece dei meccanismi fisiologici di compensazione che aiutano a mantenere meglio, o ripristinare, i livelli di acqua e sali.

Scegliere consapevolmente un’acqua minerale per lo sport è molto utile, perché consente di fornire all’organismo un prodotto di cui conosciamo la composizione e gli effetti.

 

Importanza dell’acqua nello sport: quanto bere durante l’allenamento?

L’importanza dell’acqua nello sport e nell’alimentazione dello sportivo, coinvolge anche le modalità di assunzione dei liquidi. Bere acqua prima dell’allenamento, ad esempio, non è consigliato. Si rischia infatti di diminuire il rilascio dell’ormone ADH dall’ipofisi, favorendo l’eliminazione di gran parte dell’acqua attraverso le urine.

È buona abitudine effettuare una pre-idratazione almeno un’ora prima dell’attività fisica, consumando 500-700 ml di acqua.

Durante le lunghe competizioni, come le gare ciclistiche o le maratone, l’ideale è idratarsi con continuità, bevendo piccoli sorsi d’acqua ogni 15-20 minuti.

Bere acqua quando si fa sport è il modo migliore per mantenere la corretta idratazione. Sono invece assolutamente controindicate le bibite gassate o ghiacciate.

C’è un metodo semplice ed efficace per capire quanta acqua bere al termine dell’allenamento. Consiste nel pesarsi prima e dopo l’esercizio fisico e calcolare la differenza. Ogni chilogrammo di peso corrisponde a un litro di acqua. Se, ad esempio, finita l’attività pesiamo 1,5 kg in meno, dovremo bere un litro e mezzo di acqua.

Qual è l’acqua migliore per chi fa sport?

Chiudiamo il discorso sull’importanza dell’acqua nello sport parlando delle acque minerali consigliate per gli sportivi. Tra le acque più indicate per chi fa sport ci sono senz’altro le bicarbonato calciche medio minerali. Oltre a integrare la perdita di sali minerali, queste acque esercitano un effetto tampone sull’acido lattico prodotto durante l’esercizio fisico, aumentando la resistenza alla fatica e favorendo il recupero. Se si pratica sport in condizioni climatiche particolarmente caldo-umide, che aumentano la sudorazione, è invece meglio orientarsi su acque ricche di sali minerali. Nel database delle acque minerali italiane è possibile trovare in pochi click l’acqua più adatta per qualsiasi esigenza.

Frutta e verdura di stagione: novembre Vedi tutti gli articoli